Feste di primavera, i riti del primo maggio nei paesi molisani

La primavera è simbolo di rinascita e in molti paesi del Molise viene festeggiata con riti tradizionali e propiziatori. L’inverno, crudo e freddo la scia spazio ai colori ed al calore della stagione primaverile.

E’ così che, per tradizione, si realizzano feste e manifestazioni anche con l’intento di augurarsi un buon raccolto nella stagione estiva. E di usanze in giro per l’Italia ce ne sono davvero tante. Non fa eccezione, ovviamente, il Molise, dove alcuni paesi rendono omaggio alla primavera.

In quattro nello specifico, si svolge una festa simile, ovvero la festa del maggio. In tale festa una persona, con una struttura metallica addosso rivestita di fiori e piante, gira per le strade del paese in onore alla rinascita della primavera e per la speranza di un raccolto fruttuoso.

I paesi sono Fossalto con la Pagliara Maje Maje, Lucito con il Majje Dde Le Defenze, Acquaviva Collecroce con il Maj e Colle d’Anchise.

Riguardo Acquaviva la festa, di origini antiche, vanta una discendenza slava, poiché il “Maj” è documentato in gran parte delle popolazioni slave, dove è chiamato “Zeleni Juraj” ossia “Verde Giorgio”.

Di seguito alcune foto.

Fossalto

Lucito

Condividi su: