guglionesi
Guglionesi - Foto Pietro Iocca

Guglionesi, passeggiata tra le colline basso molisane

Nuova tappa di ScopriAmo il Molise; siamo in basso Molise per una passeggiata tra le colline di Guglionesi.

Come ogni settimana vi portiamo in un paese diverso del Molise per scoprirne la storia, i monumenti da vedere o le tante cose da fare e da assaggiare; oggi siamo tra le colline del basso Molise, a Guglionesi più precisamente. Scopriamo, dunque, qualcosa di più su questo ennesimo magnifico paese della nostra terra anche grazie alle splendide foto inviateci da Pietro Iocca.

La storia

Di origine preromanica, Guglionesi sorse intorno al V secolo a.C. ad opera di alcuni fuggiaschi che erano scappati alla distruzione della città frentana Usconium; in seguito fu danneggiato da incursioni saracene nel IX secolo. Al potere si succedettero i Normanni, i Longobardi e molte famiglie nobili, ultima delle quali fu quella dei d’Avalos.

Cosa vedere

Il nucleo originario dell’abitato di Guglionesi si sviluppa su un colle posto a circa 370 m s.l.m., dal quale è possibile ammirare uno straordinario panorama, particolarmente godibile dalla Villa Comunale, il cui orizzonte spazia dalla Majella al Gargano alle isole Tremiti. Dalla vasta estensione territoriale a prevalente vocazione agricola, il borgo antico conserva la pavimentazione in pietra lavica, piazze caratteristiche, vicoli suggestivi e monumenti di rilevante valenza culturale, storica ed artistica.

guglionesi

Da vedere è la Chiesa di Santa Maria Maggiore, edificata nel 1746 sui resti dell’antica struttura romanica di cui si conserva la Cripta di S. Adamo Abate. Nella stessa chiesa sono custodite le opere dell’artista Michele Greco da Lavelona dei primi del ‘500 e la tela di S. Adamo in estasi realizzata nel 1796 da Pietro Bardellino.  Degne di nota sono anche le chiese di San Nicola, in stile romanico pugliese del 1200 anch’essa avente una cripta romanica, S. Antonio di Padova, gotica, facente parte del convento di S. Francesco D’Assisi e il chiostro di Santa Chiara. Da visitare il museo archeologico comunale dove sono esposti importanti reperti, dalla preistoria all’età romanica imperiale, provenienti dai numerosi siti presenti nel territorio. Nel borgo antico sono da visitare il palazzo dei Caracciolo e la Chiesa di Santa Maria delle Grazie con un dipinto dell’Immacolata, probabilmente realizzato dal Giordano.

Tradizioni ed enogastronomia

Come in tutti i paesi del basso Molise, anche a Guglionesi ottimi sono gli insaccati come la ventricina ed i salumi in generale; non manca un ottimo vino. Tra le celebrazioni religiose vi è la tipica processione del Venerdì Santo che sfila per il paese; da vedere è anche la festa del patrono Sant’Adamo la cui effige è portata per le strade su un carro addobbato e trainato da buoi. Non mancano, poi, sagre e feste popolari con musica e divertimento.

Paolo Pasquale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *