via lattea
Monte Mutria - Danilo Gargaro

Via lattea, il Molise luogo perfetto per ammirarla

Via lattea, il Molise luogo perfetto per ammirarla

E’ da poco passata la notte di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti, tuttavia c’è anche ben altro da poter ammirare volgendo lo sguardo all’insù, parliamo della via lattea.

La Via Lattea (dal latino Via Lactea) è la galassia alla quale appartiene il sistema solare, di conseguenza questa è la galassia per antonomasia, poiché il nome deriva dal greco “galaxias”, latteo, utilizzato in epoca greca per designarla.

Non sempre e da non tutti i luoghi, però, è visibile, ma quando accade è sempre un’emozione.

Per poterla ammirare c’è bisogno, però, di una serie di condizioni:

  • cielo sereno e senza foschia (ma anche qualche nuvola in transito potrebbe non dare troppo fastidio); qui basta consultare siti meteo nazionali o, meglio ancora, regionali. Per il Molise vi consigliamo gli amici di MeteoinMolise;
  • assenza della luna che, con la propria luminosità, possa diminuire notevolmente la visione della via lattea;
  • basso inquinamento luminoso.

Il primo punto non può essere modificato a nostra scelta, a parte rinunciare un giorno o organizzarsi per un giorno sicuramente sereno e senza foschia; per quanto riguarda il secondo, invece, basta informarsi sulle varie fasi lunari e scegliere il giorno più adatto.

Sul terzo punto, invece, c’è molto da dire ed è proprio su questo che si concentrerà la nostra attenzione, soprattutto in riferimento al nostro amato Molise.

Già perché la nostra regione nasconde al suo interno alcuni dei luoghi con meno inquinamento luminoso in Italia.

Valutarlo è molto facile, c’è addirittura un sito apposito da poter consultare per scegliere il luogo perfetto dove poter andare ad ammirarla e, soprattutto, fotografarla per tutti gli amanti dell’astro-fotografiahttps://www.lightpollutionmap.info/#zoom=5&lat=5128794&lon=1580228&layers=B0TFFFFFFF.

CONSIGLI

Pochi importanti consigli per chi avesse voglia di vederla e/o fotografarla; innanzitutto il periodo dell’anno migliore è l’estate quando, tra l’altro, è più facile avere giornate con cielo sereno.

Ancora, scegliere un luogo con poco inquinamento luminoso come ce ne sono molti in Molise, dal Matese, alla zona di Castelmauro (dove non a caso è situato l’osservatorio astronomico), dalla montagnola di Frosolone fino a Miranda e all’alto Molise.

Nelle serate terse, tuttavia, non è difficile scorgerla anche da punti più vicini ai centri abitati, come accaduto da località “Le Quercigliole” a Ripalimosani o dal campo eolico di Pietracatella nonostante tanti paesi visibili e luminosi nei dintorni.

Non ci resta che lasciarvi alla galleria fotografica, ringraziando tutti coloro che hanno immortalato questo spettacolo e, di conseguenza, inviato foto: Lucia Conte, Tommaso Labella, Riccardo Malorni, Vittorio Ciamarra, Danilo Gargaro ed il nostro Paolo Pasquale.

Buona visione!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *