ver sacrum

Ver Sacrum: la primavera sacra dei Sanniti

Ver Sacrum: il rito della primavera sacra dei Sanniti

La primavera rappresenta da sempre la rinascita, il risveglio; per il Molise, o meglio ancora per i Sanniti, il Ver Sacrum, la primavera sacra, rappresentò la nascita della popolazione e l’inizio di una lunga tanto quanto bella storia.

Il Ver Sacrum, infatti, rappresenta la fondazione della città osca di Bovaianom, l’attuale Bojano, da parte del condottiero Comio Castronio. Proveniente dalla Sabina era guidato da un bue che decise di fermarsi sulle sponde del Tifernus, il Biferno, e qui fondò quella che divenne la capitale dei Sanniti Pentri addirittura citata da Tito Livio che la descrive come “Caput Pentrorum Samnitium, longe ditissimum, atque opulentissimum armis, virisque”, ovvero la capitale dei Sanniti Pentri, la più forte e ricca per uomini e mezzi.

Il Ver Sacrum

Secondo la leggenda tramandata, il Ver Sacrum quindi costituisce proprio l’episodio che dà origine sia a città che all’intera popolazione. 

Secondo quanto raccontato da Dionigi di Alicarnasso, i Sabini che avevano lungamente combattuto contro gli Umbri loro vicini, non riuscendo ad averne ragione, decisero di sacrificare tutti i bambini che sarebbero nati in quell’anno se avessero riportato vittoria sugli Umbri. Ottenuta la vittoria mantennero il voto, ma essendo stati poi colpiti da grave carestia, per uscire da tale calamità decisero di consacrare al Dio Marte i loro figli nati, pensando di ritrovare l’abbondanza perduta. Quando questi giunsero all’età adulta furono mandati dai loro genitori a cercare altra dimora.

Questo schema appare replicato nelle altre leggende relative all’origine delle varie tribù: in ognuna di esse compare la storia di un gruppo di giovani che abbandona la propria comunità d’origine al seguito di un animale totemico. I Sanniti Pentri avrebbero fondato la città di Bovianum. proprio a seguito dell’animale totemico, il bue.

La rievocazione

Per ricordare tale avvenimento, ogni anno si svolge la rappresentazione per l’appunto del Ver Sacrum. La manifestazione, nata nel 1999, si svolge ad agosto per le strade cittadine di Bojano e vede la sfilata del corteo storico e la rievocazione della migrazione di 7000 giovani dalla Sabina al Sannio, nel corso della “primavera sacra“. In piazza sul palco le rappresentazione di undici quadri scenici per mostrare al pubblico gli usi, i costumi della civiltà dei Sanniti Pentri.

Essi sono:

1. Sacrificio
2. Consiglio degli Anziani
3. Divinazione
4. Migrazione
5. Opici e Sabelli
6. Fondazione di Bovaianom
7. Legio Linteata
8. Matrimonio
9. Vecchio saggio
10. Riti funebri
11. Lega italica / “G. Paapi Mutil embratur”.

L’evento è organizzato da VER Sacrum Bovaianom-Bojano (pagina Facebook).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *