terremoto

Terremoto di San Giuliano di Puglia, 15 anni fa la tragedia

Terremoto di San Giuliano di Puglia, 15 anni fa la tragedia

Sono ancora negli occhi di tutti quanti le terribili immagini che, 15 anni fa, ora dopo ora, arrivavano da San Giuliano di Puglia, colpito da un terremoto di magnitudo 5,7, non particolarmente forte ma che lo fu abbastanza per far crollare la scuola F. Jovine. Morirono 27 bambini e la loro maestra; altre due donne morirono in paese. Trenta vittime in totale.

Tanto è stato detto e tanto è stato fatto in questi anni. Non abbastanza, però! Non è assolutamente oggi il caso di fare polemiche sulla ricostruzione, sui fondi e sul tanto, troppo tempo trascorso. Oggi è solamente il giorno per ricordare quei 27 bambini e quelle 3 donne che hanno avuto la sola colpa di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato. Il fatto però che il posto sbagliato sia stata una scuola o la propria casa deve far riflettere tutti, Stato in primis, che deve rendersi conto delle condizioni in cui versano la maggior parte dei fabbricati presenti sul territorio italiano, principalmente nei centri storici.

Dalla nostra, ricordiamoci sempre della manutenzione delle nostre case; certo, è più facile intervenire dopo, a danno avvenuto, ma non sarebbe meglio prendersi cura dei nostri fabbricati nel corso degli anni piuttosto che arrivare sempre dopo, a danno avvenuto, e ripristinare l’agibilità di un edificio che, crollando, tutto o in parte, ha provocato danni irreparabili e tragedie annunciate?

Deve capirlo il Governo, ma dobbiamo capirlo anche noi…PREVENIRE E’ MEGLIO CHE CURARE!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *