Rock Samnium
Pietrabbondante

Rock Samnium: progetto per gli scavi di Pietrabbondante

Pietrabbondate, con il suo teatro, il tempio e gli altri edifici sono uno dei fiori all’occhiello del comune e del Molise ma, come spesso accade, i fondi per questi luoghi non ci sono…nasce così Rock Samnium, progetto archeologico per il sito di Pietrabbondante.

Non era pensabile, infatti, consentire che si interrompesse un cantiere di tale importanza; gli archeologi impegnati hanno così organizzato una campagna di raccolta fondi denominata Rock Samnium – scuoti il Sannio.

Grazie a numerose iniziative hanno raggiunto lo scopo: oltre 11.000€ che hanno permesso anche quest’anno l’avvio dei lavori. Il Comune di Pietrabbondante, inoltre, ha collaborato fornendo locali e fondi per accogliere gli archeologi, tutti volontari.

Vediamo dunque dove e come nasce questo progetto:

L’Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte, fondato nel 1918, è impegnato da 14 anni nelle attività di scavo, restauro e ricerca scientifica presso il Santuario Sannitico di Pietrabbondante. Si è avvalso del supporto di archeologi e restauratori professionisti nonché di studenti provenienti da tutto il mondo, sotto la guida del Prof. Adriano La Regina ed in collaborazione con la Soprintendenza Archeologica del Molise.

In questo gruppo di lavoro ci sono anche i giovani archeologi volontari, impegnati da anni in uno scavo che ha restituito straordinarie evidenze archeologiche: la domus publica, nella cui area i lavori devono continuare per portare a termine le indagini e numerosi altri settori.

Una nuova struttura templare, inoltre, è stata individuata e indagata in un’area fino ad allora non esplorata. Tale indagine, per mancanza di fondi, potrebbe concludersi senza veder compiuto tutto il lavoro di studio e ricostruzione di queste strutture.

Con il contributo di chi vorrà partecipare si possono raggiungere due obiettivi:

1.  Al raggiungimento di 10.000 euro potremo sostenere le spese necessarie per lo studio dei materiali in laboratorio e le relative analisi scientifiche.

2.  Al raggiungimento dei 30.000 euro sarà possibile proseguire l’indagine archeologica sul campo nei mesi di Luglio e Agosto 2016.

Per far si che lo scavo non si fermi c’è ancora bisogno di supporto. E’ possibile contribuire alla raccolta facendo una donazione tramite bonifico bancario. Gli estremi sono i seguenti:

  • IBAN IT23 C030 6905 0200 0529 7850 135
  • SWIFT BCI TIT MM
  • intestato a: Istituto Nazionale di Archeologia e Storia dell’Arte
  • presso Banca Intesa, Via del Corso 226, 00186 Roma
  • causale: donazione “Rock Samnium”.

Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito dell’iniziativa: https://www.indiegogo.com/projects/rock-samnium-an-archaeological-project-italy#/updates.

Vi lasciamo ora al fantastico video creato per l’occasione con la speranza che la cultura possa riacquistare, anche e soprattutto in Molise, la posizione di rispetto che merita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *