musei molisani
Teatro Pietrabbondante - Foto Paolo Pasquale

Musei molisani, +4,4% di visite nel 2017

Musei molisani, +4,4% di visite nel 2017

Buone notizie per i musei molisani che nel 2017 hanno visto un incremento nelle visite rispetto all’anno precedente. Vediamo nel dettaglio i dati italiani e, nello specifico, quelli dei principali musei molisani.

Per ciò che riguarda i dati nazionali, quelli definitivi del 2017 segnano il nuovo record per i musei italiani: è stata, infatti, superata la soglia dei 50 milioni di visitatori con incassi che hanno sfiorato i 200 milioni di euro. Cosa significa questo? Un incremento, rispetto al 2016, di circa 5 milioni di visitatori equivalenti ad un incremento in termini di incassi di circa 20 milioni di euro.

Dati molisani

In questo contesto, i dati forniti dal Mibact-Ufficio Statistica, 2018, sono ottimi i risultati dei musei statali del Molise, che sono passati dai 76.253 visitatori del 2016 ai 79.626 visitatori dell’anno appena termina, con un incremento del 4,4%, registrando un incremento degli incassi di ben il 56%, con introiti, quindi, passati dai 48.693 € del 2016 a 75.964 € nel 2017. Di seguito la classifica dei primi sette musei molisani:

  • Complesso Monumentale di San Vincenzo al Volturno: 16.770;
  • Santuario Italico di Pietrabbondante: 13.496;
  • Museo Nazionale del Paleolitico di Isernia: 11.096;
  • Museo Archeologico di Sepino: 5.494;
  • Museo Sannitico di Campobasso: 5.183;
  • Castello di Capua Gambatesa: 3.502;
  • Castello di Civitacampomarano: 3.151.

Tra i luoghi culturali ad ingresso gratuito, invece, la fa da padrone l’area archeologica di Sepino, visitata da oltre 20.000 persone nel solo 2017. Segue la città romana e l’anfiteatro di Larino con oltre 1.500 ingressi.

Ottimi numeri, dunque, per la storia e la cultura molisana, senza considerare le migliaia di persone che arrivano in regione per feste patronali, sagre e manifestazioni tradizionali che si tengono, soprattutto in estate, in Molise.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *