mostra fotografica

Mostra fotografica alla foce del Trigno: tra cielo e terra

Tra cielo e terra: mostra fotografica

Nei   locali della sala consiliare del comune di Montenero di Bisaccia aprirà sabato 22 luglio la mostra fotografica dal titolo ‘ TRA CIELO E TERRA’.

Di che cosa si tratta ?

La mostra fotografica intende racchiudere una raccolta di foto con tema la natura o più in generale l’ambiente naturale dei paesaggi della nostra regione.

Un racconto in immagini fatto di sfumature e colori  che offrono le albe e i tramonti, le nuvole, la sabbia, i boschi, gli arbusti e le colline immortalati presso la foce del fiume Trigno.

Scopo della mostra

L’ intento della mostra è duplice: da una parte educare e sensibilizzare il visitatore alla ‘bellezza’ che può offrire il nostro ambiente naturale appena al di fuori dei nostri centri abitati, dall’altra quella di promuovere la costituzione di una riserva naturale alla foce del fiume Trigno.

Infatti la mostra ha messo insieme ben 23 associazione, tutte con un unico scopo: quello della creazione di una riserva che tuteli l’ambiente igrofilo alla foce del Trigno.

L’amministrazione comunale insieme alle associazioni interessate ha sentito il bisogno di tutelare e valorizzare un sito di interesse comunitario (S.I.C)  importante per gli habitat naturali e specie presenti, soprattutto volatili. La foce del Trigno è diventata un sito di studi ornitologici sulle rotte migratorie degli uccelli acquatici.

La mostra resterà visitabile sabato 22 e domenica 23 luglio, con ingresso libero per tutti dalle 21.00 alle 23.30.

Una mostra patrocinata dal comune di Montenero di Bisaccia, proprio per le forti tematiche legate al rispetto dell’ambiente e alla valorizzazione del territorio; anche in una ottica di eliminazione del degrado causate da infrastrutture artificiali realizzate senza rispettare l’ ambiente naturale.

La mostra resterà visitabile sabato 22 e domenica 23 luglio, con ingresso libero per tutti dalle 21.00 alle 23.30.

Per qualsiasi altra informazione c’ è sempre al redazione di TurismoinMolise che potrà fornirvi ulteriori chiarimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *