Earth Hour
Earth Hour

Earth Hour, tante adesioni dal Molise

Earth Hour, tante adesioni dal Molise

L’Earth Hour, evento dedicato alla sfida contro i cambiamenti climatici, sta avendo sempre più consensi.

L’evento, arrivato alla decima edizione, prevede lo spegnimento di tutte le luci per un’ora, dalle 20:30 alle 21:30 di sabato 25 marzo.

EVENTO CONTRO I CAMBIAMENTI CLIMATICI 

Partecipare all’Earth Hour vuol dire informare e sensibilizzare sui cambiamenti climatici. “Il cambiamento climatico ha tanti volti e impatti diversi in ogni angolo del Pianeta, ma la realtà è uguale per tutti: il momento per cambiare il clima che cambia è ora” – ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente di WWF Italia.

Il 2016 è stato l’anno più caldo da quando esistono le registrazioni e dai rilievi è risultata un’anomalia termica rispetto al periodo preindustriale pari a +1,3 °C. Nell’Artico, addirittura, l’incremento e’ stato di oltre 2°C. La concentrazione di CO2 nella composizione dell’atmosfera, inoltre, ha raggiunto le 400 parti per milione e nei primi mesi del 2017 il dato è stato anche superato.

Un recente studio dell’ENEA sull’innalzamento del Mar Mediterraneo negli ultimi 1000 anni stima nei prossimi 100 anni un’accelerazione dello stesso, con conseguenze che tutti conosciamo. Le anomalie termiche positive sono sempre più frequenti, le piogge, invece, sono sempre meno e concentrate in poche ore, dunque con più probabilità di provocare danni ingenti. Per informazioni sempre aggiornate sul clima vi invitiamo a seguire i nostri amici di MeteoinMolise.

I COMUNI MOLISANI CHE ADERIRANNO (in aggiornamento)

Acquaviva d’Isernia, Agnone, Bagnoli del Trigno, Baranello, Belmonte del Sannio, Busso, Campobasso, Campochiaro, Campodipietra, Campomarino, Capracotta, Carovilli, Casalciprano, Castebottaccio, Castelmauro, Castel San Vincenzo, Cercepiccola, Chiauci, Civitacampomarano, Colle d’ Anchise, Conca Casale, Duronia, Filignano, Forlì del Sannio, Fossalto, Frosolone, Gambatesa, Gildone, Guardiaregia, Guglionesi, Isernia, Jelsi, Longano, Lupara, Macchiagodena, Macchia d’Isernia, Macchiavalfortore, Mafalda, Matrice, Mirabello Sannitico, Monacilioni, Montagano, Montefalcone nel Sannio, Montenero di Bisaccia, Palata, Pesche, Pescolanciano, Pescopennataro, Pettoranello di Molise, Pietrabbondante, Pietracatella, Pietracupa, Pozzilli, Provvidenti, Riccia, Rionero Sannitico, Ripalimosani, Roccasicura, Roccavivara, Rocchetta a Volturno, Salcito, San Giuliano del Sannio, San Massimo, San Pietro Avellana, Sant’Angelo Limosano, Sant’Elena Sannita, Santa Maria del Molise, Scapoli, Sepino, Sessano del Molise, Tavenna, Termoli, Trivento, Tufara, Vastogirardi, Venafro, Vinchiaturo.

Tante altre adesioni continuano ad arrivare.

L’Istituto Montini di Campobasso spegnerà le luci della scuola e svolgerà attività di sensibilizzazione sul cambiamento climatico presso alcune classi della scuola primaria e secondaria di I grado.

“Nati per Leggere” e “Pianeta Montagna”, inoltre, stanno organizzando letture per bambini a lume di candela. Per chi, invece, fosse appassionato di fotografia, con le luci spente nelle città l’inquinamento luminoso sarà molto intenso, dunque l’ideale per fotografie notturne.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *