CVTà Street Fest

CVTà Street Fest, dall’1 al 4 giugno le giornate conclusive

CVTà Street Fest, dall’1 al 4 giugno le giornate conclusive

Dopo il successo della prima edizione, dal 4 aprile sono in azione gli artisti per la seconda edizione del CVTà Street Fest.

Il festival di arte urbana ideato dalla street artist Alice Pasquini, in arte AliCè, vuole ridipinge i muri dell’antico borgo molisano con i colori della speranza, nel tentativo di contrastare lo spopolamento del paese.

Non è stato un anno semplice per gli abitanti di Civitacampomarano, che hanno da subito fortemente voluto e sostenuto la manifestazione.

Infatti, mentre la Pro Loco “Vincenzo Cuoco”, la direttrice artistica Alice Pasquini e tutto lo staff dell’organizzazione del festival erano impegnati nella progettazione di una seconda edizione ancora più ricca e avvincente di quella dello scorso anno, una serie di gravi eventi naturali hanno compromesso seriamente la possibilità stessa di abitare il paese in molte delle sue parti.

L’inverno passato ha portato tre metri di neve, contribuendo a lesionare le strutture delle case già danneggiate dal terremoto.

Sciolta la neve, una frana ha iniziato a spaccare le strade di una parte del paese e a crepare i muri dei palazzi.CVTà Street Fest

Alla luce di tali problemi, le scelte possibili erano due: gettare la spugna oppure resistere, guardare oltre, cercare una soluzione.

CVTà Street Fest ha scelto di resistere e di portare ancora un passo avanti l’ambizioso sogno di salvare il paese attraverso l’arte e gli artisti.

Per questo la formula della manifestazione è stata interamente ripensata rispetto allo scorso anno: non più concentrato in un fitto calendario di eventi, l’edizione 2017 del festival si è snodata nell’arco di tre mesi, con una vera e propria staffetta di quattro artisti internazionali che si danno il cambio, sempre con i pennelli in mano, lavorando uno dopo l’altro sui muri del borgo.

Nelle giornate del 2 e del 3 giugno sarà presente anche Chef Rubio, testimonial dell’edizione 2017 del CVTà Street Fest.

GLI ARTISTI

Le celebrazioni della seconda edizione del CVTà Street Fest sono iniziate come detto il 4 aprile con l’intervento di Gola, il primo dei quattro artisti ospiti.

Al suo intervento sono seguiti – con quell’attenzione alle più vivaci tendenze internazionali della street art che è ormai una cifra distintiva del festival – gli interventi dell’artista argentino Bosoletti, di Nespoon dalla Polonia e dell’italiana Maria Pia Picozza.

DIREZIONE ARTISTICA: Alice Pasquini

COORDINAMENTO EVENTI: Jessica Stewart

UFFICIO STAMPA: Francesco Paolo Del Re e Sabino de Nichilo

ORGANIZZAZIONE: Pro Loco “Vincenzo Cuoco”

SPONSOR: Free Energia, Life SRL, Energy Mix

SPONSOR TECNICI: IPD Sistemi Edili, Corto Factory Image, NetFree, Falegnameria Colonna Michele, Impresa edile Mastrogiuseppe, Anteas San Liberatore

PATROCINI: Comune di Civitacampomarano,

CON IL CONTRIBUTO DI: Pro Loco “Vincenzo Cuoco”, Comune di Civitacampomarano.

PROGRAMMA

1 – 4 giugno – Nespoon e Maria Pia Picozza al lavoro

Eventi Collaterali

OGNI GIORNO alle 10:30 e 16:30 – TOUR

Tour giornalieri e gratuiti alla scoperta del paese e dei suoi tesori d’arte. Punto di incontro: Info Point del Festival (largo Umberto I). A fare da cicerone sono gli studenti delle scuole medie e superiori del territorio, affiancati dai volontari del Festival.

1 GIUGNO

11:30 CONFERENZA STAMPA

Conferenza stampa presso il Castello Angioino di Civitacampomarano (largo Vincenzo Cuoco), alla presenza della direttrice artistica Alice Pasquini, delle autorità e dei rappresentanti della Pro Loco “Vincenzo Cuoco”.

2 GIUGNO

19:30 APERITIVO E DJ SET ARZ

Un aperitivo all’insegna dell’arte in via Garibaldi l’appuntamento è tutto da ballare con il dj set di ARZ, che propone una sofisticata commistione di sonorità ambient, electro, dub e techno, all’insegna della sperimentazione elettronica.

3 GIUGNO

Passando da un murales all’altro, i visitatori possono fermarsi nelle cinque postazioni (in via Marcello Pepe, via Colle, Corso XXIV Maggio, via D‘Ascanio, via Discesa degli Orti) che si appoggiano ad altrettante case private, per offrire ai visitatori cinque pietanze tipiche di Civitacampomarano, cucinate dalle signore del posto: il riso con il latte (ris cu latt), la pizza di granoturco con i cavoli (pizz e fogl), le scrippelle (scr’pell’), il pane indorato e fritto (pan ‘nrat) e i ceci (i cic). Il tutto accompagnato dalla birra Peroni. Le degustazioni sono a sottoscrizione libera.

19:30 DJ GRUFF

La festa prosegue nel fossato del Castello Angioino, insolita location per il dj set di Dj Gruff, punta di diamante della scena rap italiana, che già lo scorso anno ha fatto ballare i nonni di Civitacampomarano con i suoi sorprendenti mix di note vintage, ripescate da cantine e soffitte.

4 GIUGNOCVTà Street fest

15 DIBATTITO SULLA STREET ART

Dibattito dedicato ai temi della street art e della riqualificazione urbana. L’appuntamento è per domenica 4 giugno alle ore 15 presso il Circolo Mozart, in corso 4 novembre 23.

Negli stessi giorni si terrà il Civicomix, fiera del fumetto.

PER INFORMAZIONI: www.cvtastreetfest.comwww.facebook.com/cvtastreetfest[email protected]
HASHTAG: #cvta #cvtastreetfest #helpcivita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *