corpus domini

Corpus Domini 2017, torna il rito dei Misteri

Corpus Domini 2017, torna il rito dei Misteri

La più famosa sfilati di carri religiosi-allegorici di tutto il Molise unica nel suo genere in Italia, quest’anno ricorrerà domenica 18  giugno, giorno del Corpus Domini.

L’evento legato alla ricorrenza religiosa del Corpus Domini diventa per la città di Campobasso una grande occasione di attrazione turistica non solo dalle altre aree del Molise ma anche da fuori regione.

Negli ultimi anni la sfilata dei Misteri viene sempre più pubblicizzata anche fuori regione con l’ obiettivo di portare in città sempre più persone ad ammirare le creazioni concepite dal genio del Di Zinno.

Ricordiamo che, unica nel suo genere, le raffigurazione dei Misteri sono costituite da persone in carne e ossa.

LE ORIGINI E LA STORIA

I  Misteri traggono la loro origine da forme teatrali popolari come rappresentazioni medievali che a partire gia dal XI-XII venivano eseguite nelle solennità religiose a compimento degli uffici liturgici.

Il popolo aveva la necessità  del popolo di dare sfogo alla propria religiosità mista di umanità, che però doveva essere controllato dalla Chiesa in epoca medioevale per mantenere il controllo sulle masse inebriandole con eventi spettacolari e fantastici.

Queste forme di rappresentazioni assunsero, all’aperto, quella stessa funzione didattico-narrativa che la scultura ed la pittura avevano all’interno delle chiese.

A Campobasso, a partire dal XVI  XVIII secolo, alcune Confraternite laiche della città, per solennizzare la festività del Corpus Domini, iniziarono ad allestire sacre rappresentazioni su palchi in legno collocati nei pressi delle chiese, il cui soggetto variava di anno in anno. Questi palchi venivano portate a spalla in processione. Le Confraternite, intorno alla metà del XVIII secolo, commissionarono allo scultore campobassano Paolo Saverio di Zinno la progettazione di “macchine” che dovevano di sorreggere i figuranti che cosi mantenevano sempre la stessa posizione e atteggiamenti.  La realizzazione venne affidata agli esperti fabbri ferrai campobassani.

Nacquero così i Misteri come tutt’oggi li conosciamo. Sembra che in inizialmente fossero stai costruiti 18 misteri, sei dei quali andarono  distrutti. A partire dal XIX secolo, a seguito della soppressione delle Confraternite, la Processione dei Misteri è stata organizzata dall’Amministrazione Comunale di Campobasso che, dal 1997, è supportata dall’Associazione Misteri e Tradizioni.

I MISTERI

Ogni foto rappresenta un “Mistero”,  per un totale di 13:

 

IL PERCORSO

Di seguito si riporta la mappa del percorso seguito dalla Processione del Corpus Domini. La partenza come sempre è dal museo dei Misteri,  la processione attraversa il centro storico e le principale vie del centro per rientrare poi al museo:

 

IL PROGRAMMA

Questi sono gli orari precisi degli eventi:

  • ore 08:00: SANTA MESSA NEL PIAZZALE DEL MUSEO;
  • ore 09:00: INIZIO VESTIZIONE DEI MISTERI;
  • ore 10:00: PROCESSIONE DEI MISTERI PER LE VIE DELLA CITTA’;
  • ore 13:30: BENEDIZIONE DEI MISTERI;
  • ore 13:45: RIENTRO DEI MISTERI AL MUSEO;

Ricordiamo che, come ogni anno, sarà collegato alla sfilata dei Misteri anche il concorso fotografico organizzato dall’ACF ”Sei Torri” Tommaso Brasiliano.

Trovate tutte le informazioni al seguente link (evento Facebook).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *