Molise

Conosciamo la nostra regione: il Molise

Molise: il territorio

Il Molise, con i suoi 4 460,65 km² ed i 312 484 abitanti è la seconda regione d’Italia più piccola e meno popolosa della nazione, oltre ad essere la più giovane dato che fino al 1963 formava un’unica regione con l’Abruzzo chiamata Abruzzi e Molise.

La superficie è divisa quasi equamente tra zone di montagna, il 55,3% del territorio, e zone collinari, per il 44,7% del territorio. La zona montuosa si estende tra l’Appennino abruzzese e l’Appennino sannita.

I Monti della Meta (2241 m) formano il punto d’incontro della linea di confine tra il Molise, l’Abruzzo e il Lazio, poi ci sono i Monti del Matese che corrono lungo il confine con la Campania e raggiungono i 2050 metri con il monte Miletto. A oriente, la zona del Subappennino (Monti dei Frentani) degrada verso il mare con colline poco ripide e dalle forme arrotondate. Le aree pianeggianti sono poche e di piccole dimensioni, le principali sono la piana di Bojano (CB) nel Molise centrale e a occidente la piana di Venafro (IS). La Bocca di Forlì, o Passo di Rionero, (891 m s.l.m.) segna convenzionalmente il limite geografico tra Italia centrale e Italia meridionale.

La costa del Molise chiamata la “Costa dei Delfini” è lunga 35 km ed è bagnata dal Mar Adriatico.

La costa è bassa e sabbiosa tranne per quanto riguarda il promontorio di Termoli (CB); lungo le coste ci sono anche alcune fasce pianeggianti, larghe non più di qualche chilometro. La formazione di dune litoranee causava il ristagno delle acque dei torrenti con la conseguente formazione di paludi, da qualche tempo però eliminate con opere di bonifica.

fiumi principali della regione sono il Trigno, che segna parte del confine con l’Abruzzo, il Biferno, e il Fortore, a confine con la Puglia. Il Biferno è l’unico fiume che nasce, scorre, e sfocia interamente nella regione Molise, più precisamente nella provincia di Campobasso. Le sue sorgenti danno molte acque. In Molise nasce anche il Volturno, che con una lunghezza di 175 km e un bacino esteso per 5.550 km², è il principale fiume dell’Italia meridionale sia per lunghezza sia per portata. La notevole abbondanza di risorse idriche del Molise permette di soddisfare i fabbisogni, oltre che ovviamente della medesima regione, anche di Campania, Puglia e Abruzzo.

Il fiume Biferno è stato sbarrato da un invaso artificiale negli anni settanta, la diga del Liscione, e fu così formato il lago di Guardialfiera, il più esteso del territorio. Altro lago di grande importanza è quello di Occhito che costeggia per diversi chilometri il confine tra Molise e Puglia. Inoltre, tra le Mainarde molisane sorge il bacino artificiale di Castel San Vincenzo (IS), realizzato alla fine degli anni cinquanta e che fa parte dell’area molisana del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. I laghi naturali sono pochi, estremamente ridotti e a carattere stagionale.

Nel Molise, che include il settore Mainarde del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, sono presenti ulteriori vaste aree boschive, soprattutto nella provincia di Isernia. Di notevole importanza sono le Oasi del WWF (Monte Mutria e Guardiaregia-Campochiaro), l’Oasi LIPU di Casacalenda (la prima nata in regione), l’Oasi Le Mortine nel bacino fluviale del Volturno presso Venafro (IS), il massiccio del Matese, la riserva naturale Collemeluccio con le sue estensioni di boschi di abete bianco, la riserva MAB di Montedimezzo e l’Orto Botanico della fauna appenninica di Capracotta (IS). Da segnalare anche la presenza sul territorio regionale del Parco regionale agricolo storico dell’olivo di Venafro, unico parco agricolo in Molise, riconosciuto con una legge regionale risalente al 2008. In fase di approvazione c’è il parco nazionale del Matese

La fauna è caratterizzata dalla presenza del camoscio appenninico, del capriolo, del cervo, del cinghiale, del daino, della lontra, del lupo appenninico, dell’orso bruno marsicano e della volpe. La fauna aviaria stanziale include il falco pellegrino, il gheppio, la ghiandaia e la coturnice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *