Code in Libertà
Code in Libertà

Code in Libertà, associazione di educatori cinofili

TurismoinMolise non vuole essere un sito dove si parla solo ed esclusivamente di eventi, turismo e della regione sotto i suoi aspetti più o meno belli, ma vuole anche dare spazio anche ai singoli o a quelle associazioni che, con il loro lavoro, possono portare il Molise alla ribalta ed essere un fiore all’occhiello della regione, perché è anche e soprattutto dal lavoro di chi ci mette la passione che nascono le “cose buone”; è così che oggi vi parliamo dell’Associazione Code in Libertà, qui il link alla loro pagina Facebook.

Code in Libertà è un’Associazione di educatori cinofili, operatori di zoo antropologia didattica e fisioterapia per la riabilitazione motoria del cane che ha sì sede in Molise, ma spazia con i suoi interventi anche nelle regioni limitrofe di Puglia, Abruzzo e Campania.

Si occupano di educazione cinofila, passeggiate educative a 6 zampe, Mobility Dog, zooantrolopogia didattica nelle scuole primarie e secondarie, collaborazioni con diverse Amministrazioni Pubbliche e molto altro ancora in ambito cinofilo.

MANIFESTAZIONI EFFETTUATE:

La prima parte del 2016 è stata colma di soddisfazioni per l’Associazione: alle attività di routine si sono aggiunte collaborazioni con associazioni locali che hanno permesso di sviluppare fattivamente i progetti.

Ricordiamo, tra le tante, la collaborazione con Me.Mo Cantieri Culturali con cui sono stati organizzati una serie di eventi che hanno portato a visitare “a 6 zampe”, accompagnati da valenti archeologhe, alcuni tra i luoghi archeologici incantati del Molise come Altilia Saepinum; l’escursione a Jelsi con Legambiente Molise per l’evento nazionale “Voler Bene all’Italia”; la collaborazione con la Provincia di Campobasso per il primo festival dell’Ambiente e la visita guidata alla Morgia di Salcito; l’invito prontamente accettato dei Runners di Termoli per “La corsa del cuore” a 2 e 6 zampe dello scorso aprile; l’accoglienza di Montesilvano in uno dei suoi parchi più belli per una sessione di Mobility e una lezione di zoo antropologia didattica; la preziosissima collaborazione con il Comune di Petacciato che ha permesso di accedere ad una spiaggia meravigliosa insieme agli escursionisti che per tre giornate hanno affrontato lunghe passeggiate sulla spiaggia, lezioni di educazione cinofila e anche di SUP una nuova disciplina che sta prendendo sempre più piede in Italia.

L’associazione, inoltre, ha avuto l’onore di essere invitate a tenere un seminario presso l’Università di Teramo, alla Facoltà di Tutela e Benessere Animale e di partecipare su invito del Comandante Luciano Sammarone del Corpo Forestale dello Stato, uniche educatrici cinofile “esterne”, ad una importantissima due giorni svoltasi nella stupenda Riserva MAB di Montedimezzo su “Pluto”, progetto sul contrasto all’avvelenamento della fauna in occasione del quale sono stati presentati i colleghi che si occupano dei cani “antiveleno”.

Altro ciclo di seminari molto importante che Code in Libertà ha promosso insieme a Legambiente, Me.Mo Cantierli Culturali e al Dr. Mario Stasi è stato quello svolto presso la Casa Circondariali di Larino.

I progetti dopo la pausa estiva sono in via di definizione, ma possiamo anticiparvi che sono già previste escursioni in luoghi archeologici e naturalistici (Pietrabbondante, Oasi WWF e trekking sul Matese), collaborazioni con professionisti della Regione Puglia per andare alla scoperta di nuovi luoghi incantati, collaborazioni con Parchi Naturali molto importanti, seminari in collaborazione con UniTe e Corpo Forestale dello Stato, workshop presso alcune amministrazioni pubbliche e tanto altro!

Insomma, basta stare in casa o in giardino, prendete i vostri amati cucciolotti e portateli in giro per il Molise per ammirare le nostre meraviglie insieme ad esperti del settore!

Vi lasciamo qualche foto dalle escursioni effettuate e cogliamo l’occasione per ringraziare Laura Zanin, presidente dell’Associazione Code in Libertà, e l’associazione tutta, innanzitutto per il lavoro che svolgono e poi per la gentilezza mostrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *