castropignano

Castropignano, domenica riapre il Castello d’Evoli

Castropignano, domenica riapre il Castello d’Evoli

Buone notizie per il turismo molisano e di Castropignano in particolare: domenica riapre il magnifico Castello d’Evoli.

Prima di scoprire giorni ed orari di apertura, però, un breve cenno storico riguardante il castello di Castropignano.

STORIA

La costruzione del Castello risale all’incirca alla metà del XIV secolo, ed alcuni studi sostengono sia stato edificato sui ruderi o, comunque, in prossimità di una precedente fortezza sannita.

Durante il periodo normanno divenne un presidio di notevole importanza sul tratturo Lucera-Castel di Sangro, lungo il quale, come sappiamo, si svolgeva la caratteristica transumanza.

La struttura, a forma quadrata, fu ampliata e rafforzata nel corso degli anni dalla famiglia d’Evoli, alla quale si devono anche la costruzione della torretta sul lato sud, l’ammodernamento degli ambienti interni e la realizzazione del piano per la servitù.

Il castello, ampliato diverse volte nel corso dei secoli, fu abitato stabilmente fino ai primi anni del Novecento.

Durante la prima metà del XX secolo, a causa di un prolungato stato di abbandono e una non adeguata manutenzione, subì un rapido ed ingente degrado.

Negli ultimi anni, però, sono stati eseguiti diversi lavori da parte della Sovrintendenza ai Beni Culturali del Molise al fine di consolidare della struttura e per la sistemazioni di alcuni ambienti interni.

All’ingresso del castello si può osservare un’antica iscrizione riportante la data 1683 con lo stemma della famiglia d’Evoli.

CURIOSITA’

Al Castello di Castropignano sono legate varie leggende e curiosità, scopriamole di seguito.

  • Una leggenda narra che al castello sia legata la storia di una giovane, Fata, la quale preferì fuggire e trovare la morte anziché concedersi alla legge dello “ius primae noctis“. Di tale racconto popolare si ritrova il nome “Cantone della Fata”, una grossa roccia sul lato nord del Castello dalla quale si sarebbe gettata la giovane inseguita dalle guardie;
  • A seguito dei continui lavori di ampliamento, pare che il castello avesse raggiunto al suo interno l’incredibile numero di 365 stanze. In tal modo i proprietari potevano dormire ogni notte dell’anno in una stanza diversa;
  • Il castello ha la particolarità di essere posizionato più in basso rispetto alla parte antica del paese, circostanza dovuta forse alla storia dello sviluppo di tale antico borgo molisano.

GIORNI ED ORARI DI APERTURA

Di seguito giorni ed orari di apertura al pubblico del Castello d’Evoli, periodo 26 febbraio – 31 maggio.

  • Tutte le domeniche a partire dal 26 febbraio 2017 al 31 maggio 2017 dalle ore 10:00 alle ore 13:00.

Festività:

  • 17 aprile 2017 dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00;
  • 25 aprile 2017 dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00;
  • 1 maggio 2017 dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 18:00.

Visite guidate su prenotazione:

  • Scolaresche accompagnate da almeno 1 insegnante per classe;
  • Gruppi di almeno 10 persone.

Tali visite dovranno essere comunicate almeno 48 ore prima ai seguenti numeri.

  • 0874.503132 – Comune di Castropignano;
  • 335.8072840 – responsabile sportello turistico.

Vi lasciamo alle foto pubblicate dal Sindaco Margherita Brunetti sul proprio profilo Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *