campomarino
Campomarino - Foto Daniela D'Amore

Campomarino, passeggiata vista mare

Nuova puntata di ScopriAmo il Molise, oggi andiamo nella fascia costiera, a Campomarino per la precisione per una passeggiata vista mare e sul mare grazie, anche, alle foto di Daniela D’Amore ed Antonio Vinciguerra.

Antico borgo con caratteristiche tipicamente medioevali che si articola intorno alla chiesa centrale. Sorge su un’altura in prossimità della costa alla destra della foce del fiume Biferno. Insieme a Montenero di Bisaccia, Petacciato e Termoli, questo accogliente paese rappresenta una delle mete preferite del turismo balneare della Provincia. A Campomarino lido è possibile usufruire di attrezzate strutture ricettive che permettono al turista di godersi un ottimo soggiorno.

Storia

Importanti scoperte archeologiche nelle vicinanze dell’attuale centro abitato indicano che il territorio di Campomarino sia stato abitato sin da tempi assai remoti; gli ultimi ritrovamenti fanno pensare a un insediamento già nell’età del bronzo in zona Arcore. Riguardo la fondazione di Campomarino raccontiamo quella più credibile ed una leggenda; nella realtà, pare che alcuni albanesi, dopo la sconfitta subita per l’assalto dei Turchi, vennero in Molise e fondarono varie colonie, tra le quali Campomarino. La leggenda, invece, narra che il paese fu fondato da Diomede, eroe omerico che, dopo la guerra di Troia, si stabilì nella zona con la moglie, figlia del Re Dauno e fu sepolto nelle isole Tremiti che perciò vengono dette Diomedee.

campomarino

Cosa c’è da vedere

Il centro abitato, di vecchia fattura, presenta le caratteristiche tipiche dei paesi medioevali. Da non perdere è la Chiesa di Santa Maria a Mare, con caratteristiche romaniche, costruita in blocchi di pietra grigia levigata; tale chiesa in epoca passata aveva tre navate, divenute due attualmente. Nella stessa chiesa è da ammirare la cripta, databile al XII secolo, in cui è presente un affresco quattrocentesco, cui si accede tramite una scalinata nella navata sinistra con strutture di ispirazione romanica. Nell’agro si trova la Torre Ramitelli, struttura difensiva, mentre in prossimità del mare è presente un insediamento abitativo di epoca preistorica. In contrada Ramitelli è presente anche un’altra cosa di grande interesse, ma ve ne parleremo diffusamente quanto prima in un articolo dedicato.

Da non dimenticare di vedere, inoltre, ci sono i murales presenti nel centro del paese, belli e colorati. Oggi il paese è in forte espansione in quanto attira molti turisti nell’estate grazie al mare limpido e le spiagge vaste dalla sabbia sottile.

Tradizioni ed eno-gastronomia

Essendo zona di mare la specialità culinaria del luogo è la “zuppa di pesce con piselli“; da menzionare anche la “cipollata” e la “pampanella“, gli ottimi frutti come cocomeri e l’uva con la quale si produce un ottimo vino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *